firmaLaPira
Fondazione Familiare Giorgio La Pira
«Abbattere ovunque i muri e costruire ovunque i ponti... questa è la sola inevitabile prospettiva politica dell'età spaziale e atomica»
 

Percorso Espositivo

A Pozzallo, città natale di Giorgio La Pira, nasce la Fondazione Familiare "Giorgio La Pira - segni della memoria", realizzata in locali messi a disposizione dai familiari, che ne sono promotori e curatori. Il particolare percorso espositivo, allestito dal nipote di La Pira Angelo Angelino, ha un'impostazione prettamente storico-documentaria perché è testimonianza della formazione umana, religiosa, culturale e politica di Giorgio La Pira e, nello stesso tempo, segno dei legami con la sua famiglia e la sua città. Dall’atrio, dove sono esposti pannelli fotografici sull’attività di La Pira e memorie familiari, si è guidati attraverso una scala ai locali sottostanti, destinati a raccontare la singolare biografia lapiriana, inglobante gli anni del periodo siciliano e di quello fiorentino. D’altra parte le finalità premesse allo Statuto dell’Associazione “Giorgio La Pira- spes contra spem” di Pozzallo sollecitano ad attingere al modello di vita testimoniato da La Pira per imparare a remare nel mare tumultuoso della storia senza smarrire le rotte del Vangelo, della cultura e dell’arte, poiché esse attraversano tutte le città, patrimonio generazionale dei popoli e delle nazioni.:
“esplorare le radici umane e culturali di La Pira, comprenderne la sostanza morale e spirituale, riviverne la stagione storica, intensa e luminosa, significa scoprire il segreto della sua gioia e della sua speranza senza fine. La nostra terra ha avuto in dono un «profeta», e non solo per sé, ma per tutta l'umanità; La Pira è, per questa terra, un «segno» di favore, misterioso e provvidenziale, che interpella la nostra vita e reclama un'adeguata risposta: questa Associazione spera di cogliere gli altri segni di tale progetto, per nuove primavere dello spirito.”

 

 

Si consiglia la navigazione con Firefox Get Firefox  -  Sito validato Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido!